Informazioni personali

La mia foto
Sono ancora vivo.... e questo mi basta.

giovedì 11 ottobre 2012

Santana

Carlos Santana aveva già il nome che mi piaceva, nel 1970 "Oye como va" e "Samba pa ti" furoreggiavano sul piatto del mio giradischi ed "Abraxas" è stato uno dei primi LP che ho comprato.
La prima volta l'ho visto al cinema, Woodstock - Tre giorni di pace amore e musica, "Soul Sacrifice", uno strumentale di cui conosco ogni singola nota..... ma già nel 1972 con l'uscita di "Caravanserai" il mio amore per Santana comincia ad affievolirsi..... poi inizia a frequentare strane compagnie, guru e santoni ed inizio a pensare che stia rincoglionendo..... e naturalmente smetto di comprare i suoi dischi.


Lunedì 3 Dicembre 1973 - Palasport di Torino
Nel 73 anche se Santana lo vedevo ormai un po' "cotto" mi sentii in obbligo di andarlo a vedere, non fosse altro che per l' antico amore..... 

Su internet ho trovato i credits di quella serata:

CARLOS SANTANA - guitar,percussion,vocals
DOUGH RAUCH - bass,vocals
RICHARD KERMODE - keyboards,vocals
TOM COSTER - piano,vocals
LEON THOMAS - vocals
MICHAEL SHRIEVE - drums
JOSE' CHEPITO AREAS - percussion,vocals
ARMANDO PERAZA - percussion,vocals

1- Introduction Announcement
2- Going Home
3- A1 Funk/boogie Boogie Waltz
4- Every Step Of The Way
5- Black Magic Woman/Gypsy Queen
6- Oye Como Va
7- Just In Time To See The Sun
8- Bambole / Um Um uM
9- Castillod De Arena
10- Stone Flower
11- Free Angela
12- Improvvisation, Drums Solo / Bass Solo
13- Incident At Neshabur/The Fool On The Hill
14- When I Look Into Your Eyes
15- Se A Cabo

Bis:
Samba Pa Ti/Soul Sacrifice
 End Concert Announcement

Martedì 13 - Settembre 1977 - Palasport di Torino
Arrivati al parco Ruffini la prima cosa che vediamo è un camion della polizia che brucia in mezzo alla strada, questo ci induce a cercare posteggio un po' più in la, nell' avvicinarsi al Palasport a piedi notiamo diverse macchine danneggiate ed alcune adirittura rovesciate, poliziotti in tenuta antisommosa schierati contro "autonomi" che lanciano di tutto, guerriglia urbana.
Forse in quel periodo eravamo talmente abituati a queste cose che non ci spaventarono affatto, la nostra preoccupazione più grande era quella di riuscire ad arrivare in tempo.
All' interno la situazione era più tranquilla e il concerto si svolse senza intoppi, forse solo qualche breve contestazione subito zittita.

Il mio pezzo preferito dei Santana, nonostante "Samba pa ti", è "Guajira" 

lunedì 24 settembre 2012

Primus


Torino - Arena Metropolis - 17- Giugno -1991


Nei primi anni novanta avevo già smesso di seguire la scena musicale in modo maniacale come avevo fatto fino al 1987 circa, questi Primus li conoscevo di nome.... forse me ne aveva parlato un amico, ma il giorno dopo andai a comprarmi tutti i loro CD. Veramente incredibili, mai visto suonare il basso a quel modo......
I Limbomaniacs non li ricordo assolutamente e non ho idea di cosa facessero....

domenica 23 settembre 2012

Living Colors

Living Color - Torino - Arena Metropoli 12 - Giugno - 1991

Uno degli ultimi concerti che ho visto, poi mi sono ritirato a vita privata....
Che strani tipi, dall' aspetto pensi che facciano rap o funky ed invece tirano fuori un rockblues feroce ed irruento, ci ho pure comprato un paio di LP.

Peter Tosh - Torino Palasport


Torino - Palasport  13 Luglio 1979


Sto Peter Tosh non sapevo manco bene chi fosse, avevo intuito che si trattava di una specie di "Bob Marley" e del suo concerto l' unica cosa che ricordo è che si è presentato sul palco con circa un ora di ritardo. Il Reggae non mi dispiace ma dopo due o tre pezzi mi rompo i coglioni e tendo a distrarmi ed anche quella sera mi pare di ricordare che dopo una ventina di minuti me ne sono andato un po' in giro per il palasport......

mercoledì 19 settembre 2012

Water Power

Disturbante, imbarazzante, destabilizzante, estremo
sono gli aggettivi che meglio descrivono questo incredibile film.

Il film in questione è un Porno girato da Shaun Costello nel 1976 credo dopo aver visto "Taxi Driver" da cui non solo ruba alcuni temi musicali ma ne ripropone l' atmosfera livida e plumbea di una metropoli asfissiante, la disperata solitudine del protagonista e il suo anelito "purificatore".
La storia è vagamente basata sul caso di Michael Kenyon, un tizio che somministrò con la forza clisteri "purificatori" ad alcune donne nell' Illinois, il caso è conosciuto come "The Enema Bandit".

Se volete saperne di più qui troverete una stupenda recensione del film
WATER POWER
(aka The Enema Bandit)
1977 - USA - 84 min, Colore

Regia Shaun Costello


Personaggi ed interpreti

Jamie Gillis is "Burt, The Enema Bandit"
Gillis è forse l' attore più talentuoso e versatile del porno, una di quelle facce "fatte per il cinema"
Ha dominato la scena nel periodo della "Golden Age" ed ha continuato a recitare ed anche a dirigere nell' era del Video, più di John Holmes (che come attore lasciava molto a desiderare) è lui il vero "Re del Porno".
Ha ottenuto anche una piccola parte ne "I Falchi della notte" (1981) accanto a Stallone.
Clea Carson (as Valerie Morgenstern) is "The Stewardess"
Graziosa brunetta con una trentina di film al suo attivo nel periodo 77/78
Gloria Leonard is "The Hostess at The Garden of Eden"
Altra leggenda del porno che inizia la sua carriera non più giovanissima (a circa 35 anni) ed ha una sessantina di film al suo attivo
Sharon Mitchell is "Eve, the hooker at the Garden of Eden"
La Mitchell è indiscutibilmente una delle regine del porno, una stacanovista instancabile che ha partecipato a più di 400 film dai primi anni 70 fino al 2000
Eric Edwards e Marlene Willoughby is "The Doctor and The Nurse"
Eric Edwards è un altro pilastro del porno americano ed ha dimostrato in più occasioni di saper anche recitare.
Marlene è una delle mie attrici preferite.
Jean Silver (as Joan Beattie) is "Pamela, the Patient"
Nata con una malformazione ad una gamba è la protagonista del bizzarro e disturbante "Long Jeanne Silver" il cui titolo fa riferimento al Long John Silver dell' isola del tesoro (il pirata con una gamba di legno) dove il moncherino della Silver diventa un oggetto sessuale usato come un dildo.
Leo Lovemore (as David Jarman) is "Stewardess' Boyfriend"
Attore non particolarmente bello partecipa ad una trentina di film dal 1974 al 1979
Philip Marlowe (as Phil Morini) is "Police Captain"
Una dozzina di titoli al suo attivo, quasi sempre in parti minori,  lo si ricorda per essere uno dei "bruti" di "The Farmer's Daughters" primo film diretto da Zebedy Colt.
John Buco is "Detective Jack Gallagher"
Probabili origini italiane per questo baffuto attore con una ventina di titoli al suo attivo
Crystal Sync (as Eleanor Barnes) is "Barbara, Burt's Girlfriend"
Dal 75 al 78 partecipa ad una quarantina di film spesso indossando vistose parrucche che la rendono quasi irriconoscibile, poi sparisce senza lasciare tracce.
Qui appare in una breve scena e non partecipa a scene di sesso.
CJ Laing is "Detective Irene Murray"
Spesso impegnata in scene di abusi sessuali violenti o in rituali sado maso dove sembra dare il meglio di se.
Indimenticabile la sua interpretazione della "casalinga disperata" Nora Pelham in "Anyone But My Husband" (1975)  uscito in Italia col titolo "Quella viziosa di mia moglie"
Shaun Costello (as Howard Steinman) is "Police station cop"
Costello compare quasi sempre nei suoi film, in molti è protagonista o comprimario
e partecipa sovente a scene di sesso.
Qui è poco più che una comparsa.
Craig Esposito is "Police station cop with typewriter"
Esposito è un collaboratore abituale di Costello come Art Director o Costumista e a volte viene usato come figurante.
Qui, anche se è accreditato nei titoli ed anche sul manifesto, la sua apparizione è di pochi secondi.
Susaye London (as Lois Turkan) and Barbara Belkin is "Ginger and Candy"
La London è un attrice dalla bellezza singolare e con una presenza scenica molto magnetica, una ventina di film negli anni 70 e poi anche lei sparisce nel nulla.
Barbara Belkin
Una delle tante "One-Shot", un film e basta.
Shaun Costello (as Howard Steinman) is "Man at car window"
Nei titoli di testa appaiono altri quattro nomi
Sally O'Neil
Fred Keitel
Peter Christian
Beverly Steig
Ma non ci sono altri personaggi.

La sequenza iniziale è girata in una via di New York nel 1976 durante i festeggiamenti del bicentenario della nascita della nazione, molte sono le comparse "inconsapevoli" e qualcuno si accorge di essere ripreso e guarda in macchina con aria interrogativa o sospetta. 

Il ragazzino abbozza un mezzo sorrisino guardando in macchina
Anche la signora bionda si accorge di essere ripresa e non sembra molto contenta
Nel suo peregrinare Burt si ferma ad un banchetto dove fanno dei grossi "Button" personalizzati e se ne fa fare uno.



I due ragazzi che gestiscono il banchetto potrebbero essere stati coinvolti ed i due nomi maschili in più (Fred Keitel e Peter Christian) che compaiono nel cast forse sono loro
Tra i passanti che fanno da involontarie comparse si sono intrufolati anche Shaun Costello e Marlene Willoughby
Costello dietro alla ragazza orientale
Marlene a fianco di Gillis al banchetto dei Button

Qualche citazione (forse casuale)

Gillis passa davanti al poster di "Champion of Death" con Sunny (Sonny) Chiba
film giapponese di arti marziali
Lobby Card di "Rape Squad" (AKA Act of Vengeance) un film di Bob Kelljan
Nell' appartamento della Hostes è appeso alla porta del bagno questo poster di Peter Allen, cantente ed intrattenitore famoso sopratutto per essere stato il primo marito di Liza Minnelli
Questo è il libro che stà leggendo Eve, la citazione non è casuale perchè quando Eve lo posa viene inquadrato in primo piano proprio per farlo notare.
Il libro in questione "The Ascent of Man" divenne anche una serie di documentari televisivi in onda in quel periodo presentati dallo stesso autore che era un noto matematico e biologo.


giovedì 13 settembre 2012

Il ragazzo col ciuffo


Torino - Corso Orbassano
Uscendo da Torino, appena dopo Piazza Pitagora, in quel palazzo bianco con i balconi in muratura, abitava mia zia Gina, al terzo piano. Nel periodo tra il 1967 e il 1969 passando da quelle parti qualcuno avrebbe potuto notare, sul balcone del terzo piano, un ragazzino che si dimenava e cantava a squarciagola le canzoni di Little Tony, quel ragazzino ero io, infatti quando andavo a trovare la zia il mio divertimento preferito era tenere "concerti immaginari" dal suo balcone.
La zia aveva tutti i 45 giri del mio idolo, Little Tony, mettevo su il disco e poi uscivo sul balcone immaginando un immensa folla osannante, salutavo e ringraziavo e poi attaccavo a cantare insieme a Little Tony, cercando di imitarne la voce e le espressioni del viso.... credo che la cosa mi riuscisse abbastanza bene perchè quasi sempre mi chiedevano il bis.


Ecco il primo disco di Little Tony che ho visto e sentito, da allora per me è sempre rimasto "Il Ragazzo col Ciuffo"
Per la cronaca la ragazza è una giovanissima ed ancora sconosciuta Raffaella Carrà.
Cuore matto / Gente che mi parla di te
Mulini a vento / Stasera ho perduto
Lacrime / Stasera mi pento
La donna di picche / In tre secondi
Peggio per me / Qui la gente sa vivere
Riderà / Il mio amore con Giulia
Un uomo piange solo per amore / Tante prossime volte
Perdonala / Uomo
"Cuore Matto" era il mio pezzo preferito seguito a ruota da "Riderà",  avevo anche un debole per 
"La Donna di Picche" ma le cantavo tutte, anche i lati B

lunedì 3 settembre 2012

Dark

Cavagnolo - Fiume Po - 1983/84 circa

Anch' io ho avuto il mio "periodo Dark", me ne andavo in giro tutto vestito di nero, con un accendino nero e fumavo "John Player Special" col pacchetto nero


avevo il portafoglio nero, il fazzoletto nero, l' orologio nero..... ma tutto questo solo la domenica.


Ecco una foto di quel periodo che mi ritrae in riva al Po.....
che cazzo ci facevo in riva al Po tutto vestito di nero non lo so.......
Non amo l' acqua e solitamente non è mia abitudine frequentare spiagge, forse questo avvicinarsi così tanto all' acqua nasceva da un inconscio desiderio di suicidio?
O forse era solo perchè un amico deficiente aveva sbagliato strada?

Luna Incostante al Bocciodromo di Casalborgone

Domenica, 2 Gennaio 1983 - Bocciodromo di Casalborgone
Festa dei ragazzi della Leva 1965

Volantino formato A4
Manifesto murale 70x100
Alle ore 23 ospiti della serata "Luna Incostante"
Il Bocciodromo, come si intuisce dal nome, era un grosso capannone che ospitava campi da bocce ma che in particolari circostanze veniva utilizzato per feste e concerti, di quella serata l' unico ricordo che ho è il momento in cui siamo entrati e ci è venuto incontro l'organizzatore della serata che ci ha pagato, poi il vuoto assoluto, non ricordo come fosse il palco, cosa abbiamo suonato, con quale formazione, quanto durò la nostra esibizione, se avevamo avuto successo o ci avevano fischiati..... boh!

domenica 2 settembre 2012

Dire Straits


Torino, Stadio Comunale - 1 Luglio 1981
Gli stadi sono fatti per il calcio e non per la musica, odio i concerti negli stadi.

I Dire Straits dal vivo me li immaginavo in un piccolo club con i tavoli di legno, pieno di fumo e luci soffuse, dove tutti potevano vedere le mani di Mark Knopfler scorrere sulla tastiera della chitarra, vederli allo stadio su di un palco enorme e troppo alto dove sembravano formichine non mi entusiasmo molto, quando suonarono i Fisher Z era ancora giorno e nessuno se ne accorse.....
Odio i concerti negli stadi......

venerdì 27 luglio 2012

850


1972 - Cavagnolo - Cortile di casa mia
In posa col Nonno Mario e la Zia Gina.



La macchina alle nostre spalle è una Fiat 850, era la prima auto che ha avuto mio cugino Mario, ed è stata quella che ci ha permesso di iniziare a scorrazzare su e giù per le colline del Monferrato e tra le risaie del vercellese..... naturalmente aveva i sedili ribaltabili!

Lunedì Poker

Dovete sapere che a Cavagnolo, nostro piccolo paesello, pur essendoci ben 5 o 6 bar (a seconda del periodo storico), al lunedì erano tutti chiusi, così i giovani uomini del luogo restavano orfani del loro svago serale rischiando di cadere in profonda depressione.
Perchè dovete anche sapere che in un epoca in cui non c'era la Playstation, non c'erano i Computer e quindi neanche Internet, la TV aveva solo due canali e per di più era sotto il controllo dei genitori,
passare una serata in casa era una vera tragedia.
Ma come si suol dire "la necessità aguzza l' ingegno" e ci venne una grande idea e nacque così la grande tradizione del Poker del Lunedì.
Non si conosce una data precisa della nascita di questo rituale e nessuno ricorda con precisione chi furono i padri fondatori, comunque nasce nel cuore degli anni 70 ed andrà avanti per più di quarant' anni, nel corso del tempo abbiamo apportato migliorie e aggiunto manifestazioni collaterali, ad esempio alla fine degli anni 80, con l' avvento del videoregistratore, venne introdotta una simpatica usanza, alla fine della partita di poker, verso mezzanotte, proiezione di un film porno (il primo fu "Inside Desirèe Cousteau") con dibattito, commenti ed impressioni.
Le serate erano quasi sempre accompagnate da beveraggi vari, patatine e snack assortiti, torte e dolciumi, a volte cose più rustiche come "pane e salame", quando d' inverno accendevo il caminetto si cuocevano salamini e costine ed un paio di volte abbiamo fatto adirittura le caldarroste.
I frequentatori di questo fenomeno, nel corso degli anni, sono stati veramente molti, alcuni hanno frequentato per poco tempo o in modo saltuario, altri sono stati più assidui e duraturi nel tempo, c'erano sere che eravamo talmente numerosi da dover fare fino a tre tavoli di gioco, comunque di una cosa sono sicuro..... io c'ero sempre, perchè le riunioni si tenevano a casa mia!

Nel 1995 ho voluto dare una testimonianza fotografica ad una di quelle mitiche serate.

Notare il poster di "Quei Bravi Ragazzi" sullo sfondo 

Un intensa fase di gioco..... notare che avevamo anche un pubblico

"Quante ne vuoi?"

Passo o rilancio?

C' era anche la "Ragazza del Saloon" che sovente portava torte e dolciumi fatti con le sue manine....

Pozzoleo e Pitu Pitumpa.... sullo sfondo Puppo

Marco, il pokerista più professionale.... e Uccio che guarda e impara

Gio 

il Greg

Ric